Qual è il classico decorso post operatorio?

“Il post operatorio è leggermente diverso se il paziente è stato operato con la chirurgia  mininvasiva percutanea o con la chirurgia tradizionale.”

DECORSO POST OPERATORIO CON CHIRURGIA PERCUTANEA MININVASIVA

Dopo l’intervento di alluce valgo con chirurgia mini-invasiva percutanea il paziente cammina subito, senza l’ausilio di stampelle,  indossando una scarpetta post operatoria a suola piatta per 35 giorni Tra la 2° e la 3° settimana dopo l’intervento, la paziente dovrà sottoporsi ad un primo controllo con lo specialista che rimuoverà i punti, il bendaggio, applicherà un taping funzionale  e insegnerà semplici esercizi di rieducazione articolare passiva.

Convalescenza

Al termine dei 35 giorni la paziente torna per l’ultimo controllo nel quale viene valutata la consolidazione ossea e la mobilizzazione articolare. La paziente può ricominciare ad indossare una scarpa normale purché morbida e imbottita per proteggere il piede operato. Dopo il 3° mese possono essere riprese, senza problemi, le attività sportive, e l’utilizzo di scarpe con modico tacco.

Sarebbe preferibile evitare l’impiego di scarpe particolarmente costrittive in punta per non riportare le dita ad assumere posizioni scorrette.

 

DECORSO POST OPERATORIO CON CHIRURGIA TRADIZIONALE

Dopo l’intervento di alluce valgo con chirurgia aperta, il paziente indosserà una scarpa post operatoria con scarico dell’avampiede e potrà deambulare con o senza l’ausilio di stampelle a seconda del proprio equilibrio posturale.

Convalescenza

Varie medicazioni fino a completa cicatrizzazione, rimozione dei punti solitamente entro il 15° giorno dall’intervento. Per almeno 45 giorni deve essere indossata la scarpetta e, prima della sua completa rimozione, il paziente dovrà eseguire un controllo dallo specialista portando a visita un controllo radiografico del piede operato.

Se dall’esame risulta buona la consolidazione e la formazione del callo osseo, l’ortopedico autorizza il ritorno del piede in scarpa normale. Ulteriore controllo RX al 3° mese con ritorno all’attività sportiva se richiesto. Dopo il 3° mese possono essere riprese, senza problemi, le attività sportive, e l’utilizzo di scarpe con modico tacco. Sarebbe preferibile evitare l’impiego di scarpe particolarmente costrittive in punta per non costringere le dita ad assumere posizioni scorrette.

Ultimo aggiornamento: 15 giugno 2014